La vita di Gustav Klimt

Il pittore Gustav Klimt nasce a Vienna nel 1862.

Il padre, orafo e incisore, condiziona la vita del pittore che inizia a frequentare la Scuola d’arti applicate del Museo per l’arte e l’industria..

Klimt comincia a specializzarsi in pittura avvicinandosi allo stile storicistico accademico. Moltissime sono le commissioni ufficiali a lui affidate già dai primi anni di attività, in collaborazione con suo fratello Ernst.

Nel 1897 è tra i fondatori della Secessione viennese,  diventandone il protagonista indiscusso. Durante la seconda mostra presenta la sua Pallade Athena emblema degli ideali artistici del movimento e dei suoi intenti di rinnovamento. 

Durante questi anni Klimt viaggia molto ed organizza diverse mostre in giro per l’Europa. Nel 1903 visita due volte Ravenna e ne rimane incantato: l’oro dei mosaici lo lascia letteralmente di sasso. Viene cosi tanto influenzato da creare il cosidetto stile aureo.

É il momento della sua piena maturità creativa: la Giuditta, le tre età della donna, pesci d’oro, pesci d’argento, bisce d’acqua, Giuditta II.

L’oro viene sapientemente utilizzato per modulare le parti piatte e le parti plastiche nei dipinti. La sua preziosità viene associato alla sensualità e al naturalismo espressivo della ‘femme fatale’ Klimtiana.

Nel 1912 abbandonerà la secessione e il suo stile oro per avvicinarsi a dei toni piu cupi:i volti si accentuano, i colori si espandono liberamente. È il periodo dello stile fiorito. L’ornamento non verrà kai abbandonato ma i mosaici dorati di un tempo si trasformano in variopinti tappetu dalle influenze nipponiche.

Morirà nel 1918 accanto alla sua amica a e compagna Emilie Floge.

Ancora oggi le sue opere sono amate e ammirate in tutto il mondo. Il sapiente uso dell’oro, delle forme geometriche, delle linee lo hanno reso il pittore con la P maiuscola.

Le sue donne, sensuali, ammiccanti ma mai volgari sono considerate il suo cavallo di battaglia.

Riproduzione riservata a.

 

Precedente Tu non sei i tuoi anni, la bellissima poesia di Eric Hanson Successivo L'origine di Roma