L’origine di Roma

Secondo la leggenda, la fondazione di Roma a metà dell’VIII secolo a.C. si deve ai fratelli Romolo e Remo, nonostante il prevalere del primo sul secondo. La data ufficiale, 21 aprile del 753 a.C., venne stabilita da Marco Terenzio Varrone calcolando a ritroso i periodi di regno dei re capitolini (35 anni circa per ogni re).

Altre fonti in realtà riportano date diverse: Quinto Ennio nei suoi Annales colloca la fondazione nell’875 a.C., lo storico greco Timeo di Tauromenio nell’814 a.C.(contemporaneamente, quindi, alla fondazione di Cartagine), Fabio Pittoreall’anno 748 a.C. e Lucio Cincio Alimento nel 729 a.C. La datazione di Varrone – quella tradizionalmente celebrata – è considerata sia troppo alta (in relazione alla prima unificazione degli abitati, avvenuta presumibilmente nella metà dell’VIII secolo) sia troppo tarda (i primi insediamenti risalgono al II millennio a.C.).

Dal punto di vista archeologico nella zona del Latium si sono osservate alcune tracce di pastorizia (suiniovini, meno i bovini) e di modesta agricoltura (soprattutto farrospeltaed orzo, per quanto fosse permesso dall’area paludosa).

Con le prime operazioni di bonifica intorno all’età del Ferro (IXVIII secolo a.C.) si sviluppano anche le prime coltivazioni di frumentovite ed olivo. Si hanno alcune tombe ad incinerazione, sostituite poi nel IX secolo dalle prime sepolture;

alcune tombe arcaiche mostrano poche offerte, segno di una società omogenea, ed alcuni oggetti preziosi dal secolo successivo.

Ma la vera e propria città si venne formando attraverso un fenomeno di sinecismo durato vari secoli e culminato appunto alla metà dell’VIII secolo a.C. In analogia a quanto accadeva in tutta l’Italia centrale, le origini della città si devono ad una progressiva riunione in un vero e proprio centro urbano dei villaggi sorti sui tradizionali sette colli: si trattava di insediamenti dell’antica popolazione dei Latini, di stirpe indoeuropea(gruppo latino-falisco), già presenti dal X secolo, cui si aggiunsero genti sabine (pure di stirpe indoeuropea e appartenenti al gruppo osco-umbro), provenienti dalle montagne dell’alto Lazio, e nuclei di mercanti ed artigiani etruschi.

 

Le informazioni sono prese da: https://it.m.wikipedia.org/wiki/Storia_romana

Precedente La vita di Gustav Klimt Successivo Le terme di Caracalla: grandiosità e bellezza